Musica per Kit & Mammo “26-27 Maggio 2018”

Il 26 e il 27 Maggio 2018 Torniamo ancora una volta per celebrare con 24 ore di Musica due persone che con la musica hanno riempito la loro vita e migliorato le nostre . Siamo sicuri che Kit e Mammo saranno con noi durante questa maratona musicale!

Si parte da Cuneo Sabato 26

ore 13:00 Osteria Nuova

PUSO
Dai successi internazionali in Germania, Spagna, Olanda e Svizzera Bassa con il seminario filosofico dal titolo: “A TIRAR FUORI IL CONIGLIO DAL CAPPELLO SONO BUONI TUTTI, MA QUANTI SONO CAPACI DEL CONTRARIO ?”, Beppe Puso tenterà di convincere il suo affezionato pubblico che non c’è mai stata nessuna elezione politica recente.
Per chi non lo conoscesse ancora, Puso è un pupazzo animato da un forte romanticismo, innocenza pura e senso lato, che crea quella tipologia di effusioni proprie dei bambini desiderosi di tenerezza. Visivamente si presenta con le orecchie, la faccia, i denti, il colorito, il corpo con sembianze di tipo umano, anche se di dimensioni esagerate.
A volte cabarettista, altre cantautore, ma mai con risultati accettabili.
Più di 300 date all’attivo quando lui vorrebbe solo poltrire.

ore 18:00 Bunjmur

MATTEO CASTELLANO
Matteo Castellano nasce a Fossano e li cresce ascoltando la musica che più lo influenzerà: Pëtr Il’ič Čajkovskij e Francesco Salvi. Ascoltando la sempre rivoluzionaria “Like a rolling stone” decide di darsi alla chitarra e da subito scrive tante canzoni. Nel 2005 pubblica l’ album demo “I funghi velenosi” contenente “Una zitella al neon” e “Madrepadre”.
Inizia intensa attività live.
Partecipa a Premio Tenco Ascolta, M.E.I.
Preceduto dal singolo “Per morire con più stile” e dal lavoro di preparazione intenso con Hairi Vogel esce nel 2011 il disco “Ezio” per la Kalakuta Recpublic Studio. Continua la collaborazione con il percussionista Pepperino Leone.
Attività live in tutta italia particolarmente Puglia e Sardegna.
Video di “Non lo so” di Olga Aime.
Hai Paura Del Buio a Torino, Traffic Festival.
Nel 2015 firma le musiche originali del documentario “La gente dei bagni” di Stefania Bona e Francesca Scalisi (già registe del suo video “Un po’ per i tuoi occhi”) con Mammo Inaudi al basso e Sol Ruiz ospite cantante sul brano “Via Bianzè”.
Scopre assieme a Giovanni Insola il Grande Babumba, serate di musica improvvisata punto d’unione tra la dance hall e il karaoke.
Esce a Dicembre 2017 per Egea music un disco dal titolo “SOLO LA PUNTA” già disponibile on line e nei negozi, contenente un duetto con Sabrina Pallini e una canzone cantata e parolata da Antimusica.
Le canzoni arrivano, mentre stai camminando, mentre parli con qualcuno, a volte mentre le dai la caccia con la chitarra o il pianoforte. Sono un antenna capace a mio modo di riconoscere un segnale che deve essere trasmesso. Non è una regola ma registro, scrivo o ricordo tutto quello che mi diverte, quello che mi da il brivido, quello che non capisco perché mi piaccia e neanche cosa significhi, poi c’è anche una voce interiore che ti fa dire che una cosa si e una cosa no. Il resto è conseguenza, arrangiare, comporre, suonare e cantare. Quando ho scritto Una zitella al neon ho provato un emozione molto forte di potenza, altre volte ho pianto e ogni volta è un po’ diverso. A volte arrivano pezzi interi, a volte l’idea è più vaga e allora va levigata. A volte le idee melodiche son belle ma insieme non stanno, ci vuole del lavoro per presentarle a voi.

ore 20 PerUnaBirra

NEWTON BLUES BAND

Ben Newton – Chitarra
Tom Harp Newton – Armonica / Voce
Arighe (Enrico Borsalino) – Contrabbasso
Lillo Dadone – Batteria
I ragazzi fanno tutti parte della grande famiglia musicale di Cuneo e ci faranno ascoltare ciò che hanno sempre suonato al meglio, ovvero il BLUES, quello puro e sincero.

ore 23:00 Isola Condorito

PITULARITA

I fratelli Vincent e Rémy Boniface, su violino, fisarmonica, cornamusa e clarinetto, formano la quinta generazione di musicisti della loro famiglia nel nord-ovest dell’Italia. La loro musica è composta da tradizioni locali integrate da un repertorio europeo di danza e ascolto che hanno acquisito nel corso degli anni durante i loro viaggi attraverso il continente.


LA BRIGADE
Un omaggio a Serge Gainsbourg e la canzone di lingua francese vestita di funky, reggae, jazz e folk!
Marc Magliano: voce, chitarra
Luca Moccia: contrabbasso, basso elettrico
Florian Bua: batteria, percussioni

TROVEUR VALDOTEN

Formatosi all’inizio degli anni ottanta dai membri della famiglia Boniface a Aymavilles (località Les Moulins), in Valle d’Aosta, il gruppo si è dedicato alla riscoperta e alla valorizzazione del patrimonio musicale valdostano e delle regioni limitrofe, come il Piemonte, la Savoia, l’Alta Savoia e il Vallese.
Hanno partecipato anche a varie manifestazioni culturali, occupandosi dell’allestimento musicale.
Liliane Bertolo: canto
Alexandre Boniface: fisarmonica diatonica
Rémy Boniface: violino
Vincent Boniface: flauto, clarinetto e cornamusa

SIMS & DANIELE DANZI
Simone Sims Longo è un sound artist, la sua musica è costantemente influenzata dalla composizione elettroacustica e dalla club culture.
La sua attività sonora spazia dalle installazioni multimediali alla musica per immagini, passando per il sound design e la composizione acusmatica.
Le sue installazioni multimediali sono state esposte in numerosi contesti e molteplici i live-set dedicati al dancefloor tra techno, sperimentazione e la parte più evoluta della musica da club.

Daniele Danzi
Batterista e percussionista classe 1991.
Diplomatosi presso il conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino sotto la guida del Mº Riccardo Balbinutti.
Attualmente frequenta i corsi di perfezionamento presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, sotto la guida del maestro Edoardo Giachino.
Ha partecipato a masterclass tenute da musicisti di fama nazionale ed internazionale quali: Raymond Curfs, Jean Geoffroy, Edoardo Giachino, Simone Rubino, Carmelo Gullotto, Riccardo Balbinutti, Bruno Frumento, Alberto Occhiena. Ha collaborato con: l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Orchestra Filarmonica del Piemonte, l’Orchestra Sinfonica di Asti, la Camerata Ducale di Vercelli l’Orchestra master dei talenti CRT, l’Orchestra Pollicina in occasione della rappresentazione dell’ opera “Pollicino“ di H.W. Henze nella stagione 2015 – 2016 del Teatro Regio di Torino.
Insegna da due anni presso l’Istituto Musicale “G. Mosca” di Boves e presso l’istituto musicale di Vernante

COSIMO MORLEO
Cosimo Morleo cantautore, arrangiatore e produttore torinese. Dopo essersi specializzato in musica barocca con maestri di fama internazionale si è dedicato alla scrittura di brani, pubblicando due album “Geni dominanti” NML/Controrecords e “Ultreya” Irma Records, recensiti ottimamente dalla stampa specializzata collaborando con moltissimi artisti anche in ambito teatrale. Ha recentemente composto musiche per il coreografo Paolo Mohovich e il regista Jo Coda (“Bullied to death” è stato l’ottavo film italiano più premiato nel mondo nel 2017). E’ ideatore e organizzatore di “Congiura d’autori” festival itinerante nato per promuovere la canzone d’autore. Ha realizzato la prima rassegna italiana di videoclip contro l’omofobia in collaborazione con Indie Pride. Autore e conduttore del programma radiofonico Jalsaghar-La stanza della musica. E’ docente di tecnica vocale. Attualmente è al lavoro sul nuovo disco in uscita nel 2019.

Cosimo Morleo(voce/chitarra) Simona Mastroianni(batteria) Andrea Caprioli(basso) Ivano Gruarin (chitarra elettrica)

L’ORAGE
ama definire la propria musica “il rock delle montagne”, in omaggio alle radici valdostane della band. È in realtà un punto di fusione equilibrato tra il mondo folk, quello della canzone d’autore e quello del rock. Nato nel 2009 dalla collaborazione tra il cantautore Alberto Visconti e i fratelli Rémy e Vincent Boniface, Il gruppo nasce nel 2009 da un progetto di Alberto Visconti e Rémy Boniface, quest’ultimo membro insieme al fratello Vincent dei Trouveur valdotèn. Il nome viene da un brano di Georges Brassens. l’orage gigliola, l’orage album, l’orage aosta, l’orage abrsm grade 5, l’orage a fait tomber toute la pluie du ciel, l’orage a tout cassé ccc, l’orage a courmayeur, l’orage accords, l’orage africain, è una band di 7 elementi, a cavallo tra musica tradizionale e rock, con l’influenza dei grandi cantautori italiani ed europei – www.lorage.it Nato nel 2009 dalla collaborazione tra il cantautore Alberto Visconti e i fratelli Rémy e Vincent Boniface, L’Orage è diventato in breve tempo uno dei gruppi valdostani più amati di sempre. Dal successo del videoclip “Come una festa” estratto dal loro primo album omonimo, al pubblico sempre più numeroso a tutti i concerti fino ad arrivare al trionfo a Musicultura 2012 (alla kermesse marchigiana, la più importante in Italia nel genere canzone d’autore, l’orage a loreley, l’orage a fait tomber sur nous toute la pluie du ciel l’orage brassens traduzione, l’orage brassens testo brassens, l’orage paroles, l’orage brassens chords, L’Orage ha sbancato aggiudicandosi il primo premio assoluto, la Targa della Critica e il Premio per la Migliore Musica con la canzone “Queste Ferite sono Verdi”) il cammino de L’Orage è stato caratterizzato da una serie di successi che hanno imposto questa band all’attenzione del pubblico e dei media nazionali.
L’Orage si è esibito su palcoscenici importanti come Auditorium Parco della Musica, Sferisterio di Macerata, Sala concerti RAI di via Asiago a Roma, Music Italy Show (Bologna), Folkest, Aosta Classica, Collisioni, Caroponte, incontrando sul palco o aprendo gli spettacoli di artisti del calibro di Jethro Tull, Goran Bregovic, Carlos Nunez, Lou Dalfin. Di loro Carmen Consoli ha detto “Ascoltateli, sono grandi!”. l’orage, l’orage band, l’orage brassens, l’orage youtube, l’orage macchina del tempo, l’orage paroles, l’orage montreal, l’orage brassens accords, l’orage gigliola cinquetti, A febbraio 2013 L’Orage ha presentato il concerto evento “L’Orage è Francesco De Gregori insieme dal vivo” frutto della collaborazione con il grande artista romano. L’Orage ha presentato la propria personale rilettura di dodici canzoni di De Gregori da lui magistralmente reinterpretate per l’occasione. Francesco De Gregori ha anche regalato a L’Orage la propria indimenticabile interpretazione di un brano firmato da Alberto Visconti e dai fratelli Boniface: La Teoria del Veggente, che è stata pubblicata nel disco “L’Età dell’Oro” (Sony Music, Sony Classical, 2013). Primo disco de L’Orage ad essere distribuito da una major L’Età dell’Oro è arrivato al diciannovesimo posto della classifica di Itunes. A dicembre 2013 in apertura del Noir in Festival di Courmayeur è stato presentato A Loreley, primo videoclip tratto dall’album. l’orage brassens accords guitare, l’orage brassens tab, l’orage brassens texte, l’orage concerti, l’orage club review, l’orage come una festa, l’orage canzoni, l’orage club montreal reviews, l’orage come una festa testo, Punto di fusione ideale tra il mondo folk, quello della canzone d’autore e quello del rock.

MARCO TEALDI

Domenica 27

Birrovia
ore 16:00

ore 21:00

B.S.G. ( Bastardi Senza Gloria)
blues band
Il progetto “B.S.G.” nasce nel settembre 2017 da un’idea di Aldo Antezza, chitarrista dall’animo blues-rock con trascorsi in varie band dell’ area prima materana, successivamente torinese e poi cuneese, il quale, assieme agli amici di lunga data Daniele Morasso, bassista, Francesco Pedone, batterista, e Massimo Mana, voce/chitarra d’accompagnamento, membro dei Luisiana Bluegrass, dotato di grande presenza scenica e di vocalità blues alla nicotina e whiskey, decidono di intraprendere la strada del famoso “Crossroad”, il crocicchio, e vendendo l’anima al diavolo, suonare i classici del blues da Robert Johnson a Buddy Guy, da Muddy Waters a B.B. King, rendendo proprie le versioni di artisti del calibro di Eric Clapton, Jeff Healy, Jonny Lang, John Mayer e cosi via…

Un Grazie speciale per gli amici del Lucertos, Dade di PerUnaBirra, Michele della Birrovia, Augusto Riccardi che ci sostengono materialmente ed umanamente.