Ven 12 Aprile SOLIDARIETA’ ore 21,00 ( Condorito) Serata di Presentazione di BSA e del CAS , teatro con La Spremuta Monologo di e con Beppe Casales , Musica con Davide Vietto

Serata di Presentazione di BSA e del CAS , teatro con La Spremuta Monologo di e con Beppe Casales , Musica con Davide Vietto

Le BSA (Brigate Di Solidarietà Attiva) sono un’associazione di volontariato fondamentalmente basata sulla rottura degli schemi capitalisti e militaristi. Federazione apartitica e politica, nata nel 2009 dopo terremoto in Abruzzo, ha coinvolto moltissimi volontari da tutta Italia e di ogni età, creando un gruppo eterogeneo e dinamico di persone che non si sentono appartenenti a specifici ambienti politici, ma che condividono i principi dell’ autorganizzazione dal basso e verso il basso. Le BSA di Cuneo nascono dopo l’esperienza del terremoto in Emilia. L’ultima battaglia la si sta combattendo a fianco dei braccianti di Rosarno, contro il caporalato e lo sfruttamento, tramite una rete di collaborazioni con altre associazioni presenti da più tempo sul territorio. Per qualunque informazione, sulle BSA Nazionali, http://brigatesolidarietaattiva.blogspot.it/ , sulle BSA di Cuneo https://www.facebook.com/BSACuneo/info .

CAS (COMITATO ANTIRAZZISTA SALUZZESE)
Il CAS è una aggregazione aperta e informale, luogo di incontro tra persone di diversa provenienza culturale e politica, che si propone di intervenure sul territorio per sensibilizzare sulle tematiche legate alle migrazioni e agire a fianco dei migranti per rivendicare dignità e diritti. Nasce nel 2010 con un piccolo progetto di accoglienza a favore dei braccianti africani senzatetto giunti a Saluzzo per la raccolta della frutta.
Nel 2011 partecipa attivamente all’autogestione dell’ex magazzino della stazione ferroviaria di Saluzzo occupato da circa 70 braccianti. Da quell’esperienza nasce il libro “Di qua non sono libero” con le testimonianze di vita raccolte sul campo.Nel 2012 ancora a fianco dei braccianti presso la tendopoli del Foro Boario che ospita quasi 200 africani; significativa l’esperienza del camper autogestito che da maggio a novembre fornisce informazioni di carattere sanitario, legale e sindacale e diventa crocevia di relazioni e complicità.
Nell’inverno 2012 il comitato produce il film “Invisibili” di Andrea Fenoglio, nuovo contributo per una riflessione sulle problematiche legate alle condizioni di vita e allo sfruttamenbto dei migranti al tempo della crisi.
LA SPREMUTA di e con Beppe Casales

Il 7 gennaio 2010 i migranti che lavorano a Rosarno si ribellano. Gli africani dopo anni di violenze e sfruttamento reagiscono, fanno ciò che gli italiani non fanno da anni: alzano la testa. In due giorni si consuma tutto: scontri con la polizia, la caccia al nero, e infine lo sgombero. I media nazionali sottolineano che la mafia non c’entra. Ma dire che la mafia non c’entra in Calabria è una bugia. La mafia c’entra eccome, non solo in Calabria.
Nei fatti di Rosarno si concentrano tre nodi fondamentali che stringono al collo l’Italia, e che prima o poi bisognerà avere il coraggio di sciogliere: il rapporto coi migranti, la mafia e il concetto di lavoro.
L’Italia è spremuta da mani violente, da molte mani. Il coraggio di chi non vuole più girare la testa, di chi pensa che vivere esiga più dignità deve essere imitato, non temuto.

Lo spettacolo è patrocinato da Libera e rete RADICI/Rosarno
e fa parte di TEATROCIVILENETWORK un progetto di AVVISO PUBBLICO
Lo spettacolo è stato selezionato per la “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo di tutte le vittime innocenti delle mafie” 2012 e 2013.
Lo spettacolo è stato selezionato per il Torino Fringe Festival 2013.

Davide ViettoCantautore torinese e polistrumentista autodidatta presente nella scena musicale da 2005. I testi delle canzoni trattano tematiche sociali sulla scia dei primi cantautori italiani. Appartenente alla NUOVA SCUOLA CANTAUTORIALE TORINESE e di conseguenza al collettivo MINORANZA D’AUTORE.seincontri-peresistere copy